DIVENTARE MAMMA

CLINIC CENTER HERA in prima fila per la prevenzione alla CARACCIOLO GOLD RUN

3 - CopiaDai dati OMS negli ultimi 20 anni l’infertilità colpisce nel mondo occidentale una coppia su cinque. In Italia, un recente studio ha evidenziato che oltre il 30% degli italiani sotto i 35 anni ha problemi andrologici, presentando importanti fattori di rischio di infertilità.

  Continua a leggere “CLINIC CENTER HERA in prima fila per la prevenzione alla CARACCIOLO GOLD RUN”

Senza categoria

LA CLINICA DELLE DONNE PENSATA PER LE DONNE: SANTA MESSA AL CLINIC CENTER HERA

messa

PRESSO LA CLINICA HERA DI GIUGLIANO (VIA SANTA CATERINA DA SIENA,36) Martedì 16/12/2014 ALLE ORE 17.00, IN OCCASIONE DELLE FESTIVITA’ NATALIZIE, SI TERRA’ UNA MESSA PER TUTTE LE COPPIE per quelle ISCRITTE AL PROGETTO DI SOLIDARIETA’, PROGETTO NATO NEL 2009 IN COLLABORAZIONE CON L’ASSOCIAZIONE L’ANCORA, CHE OFFRE LA POSSIBILITA’ AGLI ISCRITTI DI ACCEDERE A CICLI DI FECONDAZIONE ASSISTITA a COSTI NOTEVOLMENTE RIDOTTI e per tutte quelle che un figlio già l’hanno avuto o che ancora lo aspettano.

LA MESSA SARA’ CELEBRATA DA PADRE LEONARDO DEL CARDARELLI DI NAPOLI CHE COGLIERA’ L’OCCASIONE PER AUGURARE A TUTTI I PRESENTI UN SERENO NATALE ED INCORAGGIARE E SOSTENERE SPIRITUALMENTE IL LORO CAMMINO.
SONO TUTTI INVITATI A PARTECIPARE.

Via Santa Caterina da Siena, 36 – 80014 – Giugliano in Campania (NA) | +39 081 5067919 | info@clinicahera.it

www.clinicahera.it

DIVENTARE MAMMA

La campania ancora fanalino di coda d’Italia anche per l’eterologa

ImmagineOggi mi sento così, POLEMICA….sarà HALLOWEEN che mi rende più cupa pero quando leggo certe dichiarazioni mi vengono i brividi.

Partiamo dall’inizio, mesi fa la Corte Costituzionale ha espresso parere favorevole sull’eterologa dando alle singole Regioni mandato per l’autonomia nelle applicazioni. Questo cosa vuol dire in parole povere (me lo sono fatto spiegare in quanto la questione è troppo spinosa)???? Vuol dire che ogni Regione da giugno in poi si è organizzata o almeno lo avrebbe dovuto fare per selezionare le strutture adatte per avere l’ok a procedere con la fecondazione eterologa. Molte regioni si sono organizzate, alcune come la Toscana sembrano vivere un continente lontano dove la fantasia e la realtà si fondano (addirittura hanno messo in convenzione la tecnica, quindi con un semplice ticket si ha diritto a tentare la fortuna), altre stanno ancora discutendo su come procedere, o altre ancora sono FERME!! Ecco la Campania è ferma! Come sempre, come in ogni cosa! Un mese fa Caldoro (il Presidente della Regione Campania) aveva dichiarato che avrebbe adottato le linee guida nazionali. Continua a leggere “La campania ancora fanalino di coda d’Italia anche per l’eterologa”

DIVENTARE MAMMA

Eterologa, Lorenzin: no limite 43 anni per donna, decida medico

fecondazioneeterologaNessuno come me può comprendere quanto sia importante parlare, ma sopratutto affrontare il tema dell’ETEROLOGA. Che parolone ETEROLOGAAAA ti riempie la bocca, eppure in molti in Italia non sanno ancora bene cosa sia ma nello specifico come funzioni. Quando si parla di Eterologa si parla si fecondazione assistita con donazione di gamete. Fino a poco tempo fa le coppie che erano costrette a queste tecniche per avere un bambino dovevano recarsi all’estero inquanto “E’ vietato il ricorso a tecniche di procreazione medicalmente assistita di tipo eterologo”. La legge 40/2004, all’articolo 4 comma 3, vietava l’applicazione di tecniche con gameti di terzo donatore (tecniche eterologhe), di fatto negava la possibilità a migliaia di coppie sterili di avere dei figli.  Nel mio cammino sulla strada della maternità più volte mi sono trovata presso la CLINICA HERA di Giugliano in Campania (centro specializzato nella medicina e nella biologia della riproduzione ndr) a parlare con coppie più grandi di età che le avevano provate tutte ma proprio tutte e che ora a causa dei gravi problemi di sterilità puntavano solo all’eterologa all’estero. Questo assurdo divieto è stato cancellato con una sentenza della Corte Costituzionale del 9 aprile 2014.  Riporto quindi con piacere una notizia datata ieri. Continua a leggere “Eterologa, Lorenzin: no limite 43 anni per donna, decida medico”

Senza categoria

UN SORRISO DEMODE’

10728797_10205016645560058_2130784769_nOggi voglio condividere una storia d’amore bellissima..l’amore di una figlia per una madre, che prima di tutto è una DONNA.

Negoziante, Imprenditrice, Mamma, Nonna, Amica, Suocera, … ma in fondo sempre Donna. 

Il testo me l’ha spedito una mia amica storica PAOLA GIGLIO. Vulcano di energia e creatività…la persona più solare e generosa che io abbia mai conosciuto.

Una grande artista, una grande donna.

GRAZIE PAOLA!!!

UN SORRISO DEMODE’

E laura non si dava per vinta, non poteva credere che di colpo la sua vita fosse così piatta.

Il sole sorgeva, poi tramontava in un corpo inerte, un animo fermo e impallidito da tanto smog, da tanto chiasso, tanta fatica, forse come diceva sua figlia da troppa vita.

Un anno ormai era passato da quando aveva deciso di riconoscere che il suo negozio demodé con il nascere dei grandi centri commerciali era fallito e con esso anche i suoi tentativi di vederlo crescere.

Un negozio molto standard, niente di eccentrico, niente di vintage, eppure l’atmosfera che si respirava era molto parigina, quasi pittoresca, sospesa nel tempo.  Laura non vendeva abiti. Vendeva sorrisi. Vendeva chiacchere. Regalava speranze. Il suo viso tondo e il sorriso dolce infondevano al cliente una certa fiducia che quasi dispiaceva non comprare. Continua a leggere “UN SORRISO DEMODE’”

ALIMENTAZIONE

Latte Materno: benefici impareggiabili

allattareOggi, nell’epoca del consumismo, le case produttrici di prodotti alimentari industriali  spendono miliardi di capitali  in pubblicità, parlando  di prodotti qualitativamente pari al naturale anche se, oggettivamente, sanno benissimo che le loro produzioni per quanto qualitativamente alte non potranno mai eguagliare un “puro” prodotto naturale (ovvero ottenuto senza alcuna aggiunta di colorante, conservante, additivo, insaporitore) .
Continua però l’ostinata ricerca da parte delle multinazionali alimentari del cliente che “ci casca”,  bevendosi una vecchia storia propinata dagli esperti di marketing, ovvero  che i cibi industriali sono considerati più sicuri, e quindi più sani, di quelli naturali. La storia continua anche una insana abitudine di alcuni pediatri che “stranamente” sembrino amare alcune marche di biscotti a discapito di cibi sicuramente molto piu’ nutrienti e salutari.

Sembra quasi di tornare indietro nel tempo, negli anni ’60-’70,  quando la pubblicità  tentava di lobotomizzare intere famiglie propinando baggianate sul latte artificiale, dichiarandolo migliore di quello materno.

Grazie ad anni di studio, alla banca del latte e all’ informazione scientifica riguardante i danni provocati da un mancato allattamento al seno,  quasi la totalità delle mamme oggi evita prodotti nutrizionali industriali per nutrire il proprio bambino. I vuoti da colmare però sono tanti e  la banca del latte, in questo senso, dona un  supporto fondamentale alle mamme perchè l’allattamento materno diventi davvero la normalità ma siamo sulla strada giusta. Continua a leggere “Latte Materno: benefici impareggiabili”

ALIMENTAZIONE · DIVENTARE MAMMA · EVENTI

Test per le intolleranze alimentari: tutta una farsa?

intolleranze-alimentariSecondo uno studio condotto e pubblicato dall’ Istituto Nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione” (INRAN) del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, al fine di chiarire meglio funzione ed efficacia dei test per le intolleranze alimentari, negli utlimi anni, soprattutto in Italia, stanno sempre più dilagando test per le intolleranze alimentari approssimativi, fantasiosi, magici e soprattutto di moda che non hanno alcun fondamento scientifico.

Pur essendo molto diffusi, non sono approvati dalle Società di Allergologia, o dalla Federazione degli Ordini dei Medici, e mietono sempre maggior numero di incaute vittime. Queste metodologie sono sempre inefficaci, ma in alcuni casi possono anche essere non sufficientemente sicure e persino dannose, in quanto possono ritardare una diagnosi corretta e quindi l’applicazione dei provvedimenti terapeutici più idonei. Con questi test spesso si evidenziano delle presunte allergie o intolleranze a molteplici alimenti e sulla base dei risultati vengono prescritte diete approssimative, talora prive del necessario apporto calorico e/o vitaminico. Per la loro scarsa affidabilità non hanno infatti superato i controlli a cui sono stati sottoposti. Continua a leggere “Test per le intolleranze alimentari: tutta una farsa?”