EVENTI

Il circo di Moira Orfei festeggia a Napoli i 250 anni di storia delle arti circensi

Il Circo Tradizionale di Moira Orfei arriva a Napoli (precisamente le carovane circensi sosteranno al “Pareo Park”, nei pressi dell’uscita della tangenziale di Licola) per le festività natalizie. Monterà le tende in Città il 20 dicembre e rimarrà fino al 27 gennaio. In occasione della tappa napoletana presenterà il nuovo mirabolante show, tra clown, trapezisti, tigri, cammelli e caroselli equestri. Un ritorno caldeggiato e voluto dal pubblico campano, che lo scorso anno ha affollato il tendone più famoso d’Europa, tributando un grande successo alla certificata coppia del circo, Brigitta Boccoli e suo marito, il domatore tenebroso Stefano Orfei. In questa occasione la consorte non sarà presente in pista, ma rimarrà dietro le quinte nelle vesti di produttrice. La dolce Brigitta, infatti, ha selezionato assieme allo staff dirigenziale i migliori numeri internazionali possibili, componendo un cast di assoluto spessore. “Abbiamo organizzato uno spettacolo indimenticabile per i 250 anni del Circo! Eh sì, perché quest’anno il circo tradizionale festeggia un quarto di millennio – racconta Brigitta -.  La prima rappresentazione del circo, così come lo conosciamo oggi, avvenne a Londra nel 1768.  Per il mondo dello spettacolo è un vero privilegio poter celebrare l’arte della pista del tempo e nel tempo. Il circo è un patrimonio culturale che ci unisce tutti per un grande momento di spettacolo puro“.

Il Circo di Moira Orfei, il più amato dagli italiani, ha presentato da sempre spettacoli di altissimo livello, scandendo alcune tappe importanti nella storia del circo italiano, passando dall’estetica della grande attrazione dei primi anni ‘70, al colossale Circo sul Ghiaccio (con due piste, una ghiacciata ed una tradizionale); dallo spettacolo di rivista con Alighiero Noschese, alla scelta di attingere artisti dall’enorme serbatoio sovietico negli anni ‘80. Per arrivare infine alla produzione odierna, particolarmente attenta al ritmo, all’eleganza e all’organicità dello spettacolo. Insomma quello di Moira è il circo per antonomasia, ma sempre contemporaneo e connotato da una magica atmosfera: il divertimento è garantito!

Il calendario degli eventi ed i prezzi dei biglietti possono essere visualizzati su www.moiraorfei.it

Annunci
DIVENTARE MAMMA

Nuovo biberon anticolica Philips Avent con esclusiva valvola AirFree per favorire la riduzione di coliche, gas e reflusso

Royal Philips (NYSE: PHG, AEX: PHIA)  presenta nuovo un prodotto che si aggiunge all’offerta di Philips Avent studiata per accompagnare le mamme nella cura dei loro piccoli. Si tratta del nuovo biberon Anti-colic con valvola AirFree. L’innovativa valvola è progettata per ridurre i più comuni problemi relativi all’allattamento, come ingestione di aria,coliche e reflusso.

Diversi studi hanno dimostrato che le coliche e i problemi legati all’allattamento riguardano un elevato numero di neonati (tra il 10 e il 40%) e sono più frequenti nella sesta settimana di vita [1].

Per questo Philips Avent ha studiato un biberon anticolica in grado di evitare che l’aria entri nella tettarella.

La nuova valvola assicura che la tettarella sia sempre piena di latte, anche quando il biberon è in posizione orizzontale, in modo da permettere un corretto allattamento e ridurre l’ingestione di aria.

Proprio grazie a questa valvola speciale, infatti, si evita la formazione di vuoto così che l’aria rimanga all’interno del biberon e non nel pancino del bimbo, favorendo la riduzione di coliche, gas e reflusso.

Il biberon Anti-colic è semplice da usare e, come tutti i biberon Avent, grazie al collo largo e alle poche parti di cui si compone è facile da assemblare, lavare e utilizzare.

Con la crescita del bambino, cambiano anche le sue esigenze in termini di allattamento. Per questo Philips Avent ha realizzato una gamma di biberon Anti-colic con differenti formati e tettarelle così da seguire lo sviluppo del bambino.

[1] Johnson, JD; Cocker, K; Chang, E (1 October 2015). “Infantile Colic: Recognition and Treatment.”. American family physician. 92 (7): 577–82. PMID 26447441

EVENTI

A Natale siamo tutti più buoni, o almeno dobbiamo provarci con Natale a Fuorigrotta aiutiamo ad aiutare

L’Avv. Salvatore Palumbo, Presidente dell’Associazione no profit Napoli in Movimento, sensibile alle problematiche del nostro territorio, ha favorito lo svolgimento della VII edizione dell’evento di beneficenza Natale a Fuorigrotta. L’evento realizzato da diversi anni grazie all’organizzazione di Sara Marandola, impegnata da sempre nell’ambito del sociale e della beneficenza, unitamente alla Direzione organizzativa ed artistica di Flavia Arcella, ha contribuito concretamente, negli ultimi 7anni, ad aiutare tante famiglie che versano in condizioni di grande disagio ed indigenza. Quest’anno siamo orgogliosi di essere diventati un evento Istituzionale del Comune di Napoli che insieme all’Associazione Napoli in Movimento coorganizzerà la Kermesse.

Ogni anno lavoriamo uniti, alacremente per offrire ai bambini disagiati ed alle loro famiglie uno spettacolo di Animazione con tante sorprese.

Nelle settimane che precedono l’evento viene fatta una grande raccolta doni (sulla pagina Facebook Napoli Inmovimento trovate tutte le info), grazie alla generosità di tantissime persone che sposano il nostro progetto solidale e che decidono fortemente di aiutare coloro che versano in gravi difficoltà. Tutti i doni vengono devoluti mediante l’aiuto dei volontari dell’Associazione alla Caritas, alle Case famiglia di Napoli, come Neverland, la Casa di Tonia, all’Associazione Carcere VI.VO, Associazione Etica.

La manifestazione di beneficenza, si terrà Domenica 16 Dicembre alle ore 10:00 in Piazza Italia a Fuorigrotta, con la partecipazione di Marta Marandola ed Alfonso Benevento, interverranno diverse scuole ed accademie con spettacoli di musica, danza ed ospiti a sorpresa che hanno aderitoall’evento.

Natale a Fuorigrotta VII edizione, evento Istituzionale del Comune di Napoli con l’Associazione Napoli in Movimento ringrazia per la collaborazione la S.M. Emotion, l’Associazione Sea Touring Club, l’Associazione Giffas. Saranno, inoltre, presenti le fantastiche pagliacce Ole ed Ilvia,l’Accademia Musica è, Artwell Ballet School, gli allievi della Vocal coach Imma Allozzi, la scuoladi ballo Artemia, l’agenzia di animazione Zebby, che intratterrà tutti i bambini con le mascotte delle fiabe ed un’area dedicata a Babbo Natale e i suoi elfi con tante sorprese. Saranno inoltre presenti stand di informazione gratuiti con psicologi, operatori sociali e giochi educativi per i più piccoli.

Un ringraziamento particolare va a tutte quelle attività commerciali che ogni anno continuano a sostenere il nostro progetto offrendosi come Punto raccolta doni:

  • Oliva al Vomero

  • Intimo Casa Via Caldieri

  • Zenith CafèBistrotAperitif (via Napoli)

  • Caf Via Winspeare (via Winspeare)

  • Planet Stand Creation (Camaldoli)

  • Artwell Ballet School (Fuorigrotta)

  • Musica è (Centro direzionale)

  • Studio Psy (Via Toledo)

  • Moccolo (Via Bausan)

  • Alessandra Artemia (Agnano)

  • Gioco imparo (Fuorigrotta)

  • Digitalia Print (soccavo, Via risorgimento 6)

  • Edenlandia ( Fuorigrotta

Vi aspettiamo Domenica 16 Dicembre dalle ore 10:00 in Piazza Italia per la manifestazione di Solidarietà Natale a Fuorigrotta dedicata interamente ai bambini. Regalare loro un Natale più Felice è il nostro obiettivo primario.

EVENTI

Un Natale speciale allo Zoo di Napoli!

Da sabato 8 dicembre 2018 a sabato 5 gennaio 2019 il Giardino Zoologico avrà una veste speciale per le feste natalizie, con un contenuto del tutto esclusivo, e l’arrivo di una gigantesca sorpresa in carne ed ossa, una programmazione fitta di appuntamenti unici e tante attività come le Zoo experience.

Naturalmente la missione scientifica, è sempre al centro di ogni progetto dello Zoo di Napoli, per garantire ai nuovi animali in arrivo le migliori condizioni di vita, oltre ad arricchire la varietà zoologica, e ad incoraggiare tutti a conoscere e amare ogni specie in natura, attraverso l’importante funzione educativa, e la conservazione della biodiversità.

Basi concrete per annunciare che l’elefantessa Jula dello Zoo di Napoli, avrà finalmente il regalo di Natale più bello. Ritroverà infatti compagnia dopo la scomparsa della madre Winny, dopo 30 anni trascorsi insieme. Grazie ad un’azione congiunta con lo ZSL Zoo di Londra, l’elefantessa Mya, anch’essa rimasta sola, raggiungerà Jula ed entrambe potranno finalmente farsi compagnia a vicenda in un nuovo exhibit progettato per ospitarle entrambe, nel maggiore confort possibile.

L’8 dicembre per gli ospiti dello zoo sarà possibile visitare l’exhibit degli elefanti e partecipare all’arricchimento di uno speciale albero di Natale con frutta e verdura, mentre allo Store del parco, sarà possibile acquistare dei Peluche speciali per finanziare l’arrivo di Mya, in viaggio da Londra verso Napoli. Infatti il ricavato della giornata e dei gadget, disponibili per tutto il periodo natalizio, sarà completamente devoluto al trasporto e all’accoglienza in un exhibit riadattato.

Il week-end dal 21 al 23 dicembre sarà dedicato a Mya e Jula. Finalmente, Jula avrà una nuova compagna, importantissimo per gli Elefanti considerati tra gli animali più empatici e sociali in natura. Vivono in comunità e interagiscono costantemente. Lo staff di veterinari, keeper e ricercatori dello zoo ha lavorato tanto affinché, in tempi brevi, Jula tornasse ad avere una compagna con cui condividere l’exhibit, giocare e interagire.

Durante il week end, per la prima volta, sarà possibile conoscere da vicino Mya, a Napoli dopo un lungo viaggio dallo ZSL Zoo di Londra. Laboratori a tema, attività speciali e focus su questi animali saranno il filo conduttore del week end. Mentre durante tutti i week end di Dicembre sarà possibile provare le Zoo Experience (al costo di 8 euro + biglietto di ingresso)

per i più piccoli, che potranno interagire direttamente con il Tapiro e le Giraffe oltre ad allestire il pasto dei Siamanghi. Sorprese e programmi speciali sono previsti durante tutto il periodo, fino al 5 Gennaio, dedicato  all’evento di chiusura.

EVENTI

Al via il grande Natale de La Reggia Designer Outlet di Marcianise tra shopping, luci e neve

È stata l’accensione del grande albero, alto 12 metri e allestito con 4.000 palline e 18.000 led, accolto con la musica dell’Amaseno Harmony Show Band, a dare il benvenuto al Natale del Centro McArthurGlen La Reggia Designer Outlet di Marcianise (CE). L’atmosfera della festa più amata dell’anno continua con due appuntamenti in programma: La magica nevicata (8 e 9 dicembre, dalle 17.00) e Sweet Light Show (15 e 16 dicembre, alle 17.00).

In un’atmosfera unica e suggestiva, con i viali e le piazze illuminati, arriverà, l’8 e il 9 dicembre, la magica nevicata. Dalle 17.00 fino alla chiusura, ogni ora La Reggia Designer Outlet si imbiancherà. Un’esperienza magica e multisensoriale: una cascata di fiocchi bianchi verrà giù in piazza fontana, accompagnata dalle classiche canzoni natalizie e da effetti speciali che cattureranno l’attenzione e l’entusiasmo di grandi e piccini. Gli ospiti del Centro si ritroveranno in un bosco incantato, con alberi luminosi decorati, rami di pino, piante, tronchi e schiaccianoci: un set fotografico animato per il Natale 2018 McArthurGlen. Una serie di iniziative natalizie animeranno Le Creuset, Home & Cook, Naima, Wycon, Nivea, Pinko, Lindt, L’Oreal, Brook Brothers.

Il calendario continua sabato 15 e domenica 16 dicembre con uno Sweet Light Show: ballerini luminosi e violinisti in un’elegante atmosfera da sogno.

TESTATI PER VOI

Tutti pazzi per la cioccolata Loacker

Chi mi segue lo sa, amo la cioccolata alla follia, ne mangio tanta e sempre con qualsiasi scusa. In questo triste e uggioso novembre mi sono dedicata alla scoperta dell’assortimento Loacker Cioccolato.

Erano anni che non assaggiavo un loacker, da piccola mia madre li comprava sempre, e per me restano un ricordo delle nostre serate sul divano a guardare la tv insieme.

Ora è possibile trovare una vastissima selezione di prodotti suddivisa in due linee.

Linea Specialty

Un cuore di golosa crema avvolge la speciale croccantezza del wafer Loacker il tutto ricoperto dal cioccolato della migliore qualità: cremoso e cioccogoloso!

Loacker Dark Creme. Pregiato cioccolato fondente, con un cuore di finissima crema al cacao e fragrante cialda.

Loacker Napolitaner. Goloso cioccolato al latte con l’inimitabile crema alle nocciole 100% italiane, arricchito da croccanti pezzetti di nocciole e fragrante cialda.

Loacker Milk Creme. L’energia e la golosità della crema e del cioccolato al latte, con un cuore di croccante cialda.

Loacker Chocolate Creme. Delicato cioccolato al latte con un cuore di morbida crema al cacao dal gusto unico, e croccante cialda.

Loacker White Creme. La delizia della crema al latte e del cioccolato bianco, con un cuore di fragrante cialda.

Loacker RaspberryYoghurt. Una delicata crema al lampone-yogurt e wafer leggero, racchiusi da goloso cioccolato al latte.

Linea Classic

Un delizioso cuore di inimitabile wafer Loacker, ricoperto da finissimo cioccolato: buono, leggero e croccante!

Loacker Dark. Finissimo e intenso cioccolato fondente extra al 60%, con fragrante cialdina.

Loacker Milk. Gustoso e genuino cioccolato al latte (38% cacao) e un’anima di croccante cialda.

Loacker White. Goloso cioccolato bianco di altissima qualità, con un cuore di wafer croccante.

Io sono stata totalmente rapita dal Loacker Dark Creme, con il suo cuore fondente mi ha stregata.

I prodotti sono disponibili in diversi formati.

Formati disponibili:

87g 55g 9,3g

Della serie adesso davvero ognuno ha il suo Loacker preferito, non resta che assaggiarli tutti e scegliere quello che piace di più.

TESTATI PER VOI

Sotto a chi tocca: stoviglie pulite e mani morbide con il nuovo Nelsen Sensitive

Sotto a chi tocca 💪🏻💪🏻💪🏻.
Io non ho mai amato particolarmente cucinare, ma da sempre invece amo lavare i piatti. Da ragazza quando vivevo con i miei, mia sorella cucinava e io lavavo i piatti, e a me stava bene così. Penserete sia pazza, ma mi rilassa. Sopratutto quando ho bisogno di pensare, prendo la spugnetta e via, tra una strofinata e l’altra cerco una soluzione ai problemi. Non sempre la trovo, ma almeno ci provo. In questo mese di novembre ho avuto la possibilità di prova i nuovi detersivi per piatti della Nelsen.

Nella sua nuova formula NelsenSensitive garantisce il rispetto del ph della pelle, grazie alla vitamina E contenuta nel Burro di Karitè o ai polifenoli caratteristici dell’Olio d’Argan.

La sua nuova composizione si è stata sviluppata anche tenendo in considerazione la riduzione dell’impatto ambientale. Infatti, il detersivo per piatti Nelsen è composto da tensioattivi.

Dovendo scegliere delle collaboratrici per testare al meglio questi prodotti, ho puntato su una sana competizione tra le nonne (mia madre e mia suocera).

Così siamo partite per la nostra missione PIATTI PULITI, ognuna con il suo Nelson.

Io ho scelto la versione all’olio di Argan, per le nonne il burro di karite’.

Nelsen Sensitive con la sua nuova formula a base di ingredienti naturali ci ha conquistato, dandoci stoviglie splendenti e mani curate. Due su tre soffriamo di dermatite e nostre mani sono la parte che ne soffre di più perché sempre a contatto con acqua e detergenti che a volte non sono così delicati.
La nuova formula di Nelsen arricchita con Burro di Karitè e dell’Olio di Argan è risultata invece, efficace sui piatti e delicata sulle mani.

Il Burro di Karitè, molto utilizzato all’interno dell’industria cosmetica, viene estratto dai frutti maturi della Vitellaria. Il nostro secondo alleato, l’Olio di Argan, invece, nasce dai semi contenuti nei frutti di un albero diffuso nel sud del Marocco.

Nelsen ha creato questa nuova linea adatta alle pelli sensibili integrando le proprietà di questi ingredienti naturali all’efficacia.

Volenti o nolenti (ma più spesso annoiati) i piatti vanno sempre lavati.
Secondo l’ISTAT, in media in Italia, si consumano 175 litri di acqua al giorno per persona, ma questa cifra può essere ridotta.

Ecco qualche suggerimento di Nelsen su come pulire i piatti e ridurre il consumo d’acqua.

1.     Dotarsi di un riduttore di flusso:

Anche detto frangiacqua o rompigetto, si tratta di un dispositivo, dal costo contenuto, che va applicato alla bocca di erogazione.

2.     Ricicla!

Non tutta l’acqua che utilizziamo per altre faccende deve essere buttata, un esempio è l’acqua di cottura della pasta. L’amido.

3.     Chiudi il rubinetto:

Un buon metodo per lavare i piatti è riempire uno dei due lavelli (o una bacinella, per le cucine più piccole) con acqua calda e detergente.
Infine, affidarsi al buon senso è sempre una strategia vincente: lascia in ammollo pentole e piatti più incrostati, lava prima i patti ed il gioco è fatto.

Ora bisogna solo scegliere la profumazione e iniziare a lavare.