bambini · Consigli · TESTATI PER VOI

Passeggino Bébé Confort Lara il top degli ultraleggeri e compatti

Oggi finalmente c’è il sole e noi ne approfittiamo per una bella passeggiata con il nostro nuovo super passeggino Lara di @bebeconfort_it .
È stato amore a prima vista, super leggero e maneggevole, caratteristiche essenziali per me che entro e esco con la mia supercar quindi apri/chiudi no stop. Con una sola mano riesco a far tutto e nonostante la mia sia una piccola auto il passeggino in modalità chiusa entra comodamente e mi lascia spazio per tutte le borse e borsette che mi porto sempre dietro (cambio bimbo piccolo, cambio bimbo grande, borsa palestra, 3/4 ombrelli, qualche bottiglia di acqua e chi più ne ha, ne metta).
È ultracompatto e pesa solo 6 kg, questa la vera svolta.

Il passeggino Lara firmato Bébé Confort è il passeggino perfetto che offre la massima comodità: ultra-compatto e di piccole dimensioni, ma per grandi avventure!

Ottimo per spostarsi con facilità tra le vie più strette della città. Ultra-compatto, poi: grazie alla sua chiusura WOW si chiude con un click e si trasporta in spalla grazie alla tracolla! Inoltre è leggerissimo, con un peso di soli 6 kg e facilissimo da riporre anche negli spazi più stretti. Può essere usato persino come bagaglio a mano di alcune compagnie aeree! Per viaggiare in totale comodità, in aereo o nei mezzi pubblici!

Adatto fin dalla nascita con una seduta imbottita e traspirante il cui tessuto in rete aiuta il bambino a regolare la temperatura corporea! Il passeggino è inoltre dotato di poggiapiedi reclinabile, un’ampia capottina UV 50+ e ben due cestini portaoggetti per un maggiore spazio! Ha 4 ruote con sospensioni e le due anteriori possono essere fisse o piroettanti. La versione del 2019 presenta poi uno schienale allungato ed un cuscino poggiatesta ancor più confortevole!

Design unico, leggero, compatto e comodo! Il passeggino Lara è perfetto per chi cerca il massimo della praticità anche in viaggio, senza rinunciare allo stile!

Tutti i passeggini del marchio hanno una garanzia a vita. Dopo aver effettuato l’acquisto, è sufficiente registrarsi al sito Bébé Confort entro 3 mesi per averla.

Perchépiace:

  • Un passeggino pratico e compatto, ma elegante.
  • Leggero, con chiusura ultra compatta per essere riposto negli spazi più stretti
  • Perfetto per la vita di città!
  • Esclusiva chiusura con una mano: basta un semplice click!
  • Due cestelli portaoggetti per un maggiore spazio
  • Età: dalla nascita a 3,5 anni
  • Include: telaio, seduta, capottina UV 50+, barra di protezione amovibile, 2 cesti portaoggetti
  • Accessori opzionali: modern bag
  • Chiusura con una mano: basta un click sul maniglione
  • Peso massimo supportato: 15 kg
  • Peso passeggino: 6,3 kg
  • Dimensioni: lunghezza 70 cm x larghezza 50 cm x altezza 104 cm
  • Dimensioni chiuso: lunghezza 51 cm x larghezza 49,5 cm x altezza 25,5 cm
  • Seduta imbottita, traspirante e reclinabile
  • Ruote anteriori fisse o piroettanti
  • Ultra compatto, si ripone negli spazi più piccoli – omologato come bagaglio a mano in aereo
  • Cinture di sicurezza a 5 punti
  • Sfoderabile e lavabile
  • Capottina estensibile
  • Tracolla per il trasporto
  • Garantito a vita (non dimenticarti di registrare il passeggino sul sito Bébé Confort dopo l’acquisto!)

Beh che dire grazie Bebe confort noi andiamo a conquistare il mondo 💪💪💪.

Annunci
bambini · Consigli · TESTATI PER VOI

Learning tower: un mai più senza per tutte le mamme che amano il metodo Montessori

Per il primo compleanno di BabyLele ho pensato che di giochi e vestiti al momento siamo pieni, così ho puntato su un pezzo di arredamento per la sua camera e la sua vita. Qualcosa con cui crescere insieme e che potesse aiutarlo nella difficile acquisizione della tanto bramata autonomia. Così ho acquistato una learning tower.

La learning tower (torretta per l’apprendimento) è uno strumento raccomandato per chi ha introdotto il metodo Montessori in famiglia.
Permette al bambino di avere a disposizione un supporto per raggiungere superfici della casa che non sono alla sua portata.
Incoraggia i bambini ad essere protagonisti nelle attività della vita quotidiana. Noi la usiamo moltissimo, adora salire e scendere per aiutarmi nelle preparazioni di dolci o anche solo del caffè mattutino. Inoltre anche per il mio figlio più grande è molto utile perché gli permette di essere alla giusta altezza per cucinare insieme i suoi pasti.

Nella scelta dell’acquisto ho preferito puntare su una torre trasformabile, così che da semplice learning tower in due mosse posso trasformarla in un tavolino con seduta. In questo modo potremo utilizzarla per 5/6 anni.

Il mio infatti è uno Sgabello da cucina Montessori che può essere facilmente trasformato in tavolo e sedia ed è stato progettato e creato per l’apprendimento, la cottura, l’arrampicata, per sedersi accanto al grande tavolo di famiglia e mangiare o semplicemente giocare. La cosa più bella è che questo sgabello da cucina assomiglia a un giocattolo e può diventare un amico per il tuo bambino.
Come contribuirà a imparare? Trasformalo in tavolo e sedia e seduti accanto o davanti al tuo bambino leggi, dipingi o incolla insieme.
Come contribuirà a cucinare? Trasformalo in sgabello e lasciate che il vostro bambino vi aiuti a preparare la cena, ad esempio, mescolare uova, lattuga, ecc.
Lo Sgabello da cucina diventerà non solo un amico per il vostro bambino, ma sarà come un membro della famiglia che è sempre pronto ad aiutare i più piccoli raggiungere i luoghi irraggiungibili e a raggiungere nuovi obiettivi.

Vi metto il link di questo che io ho comprato su Etsy, ma ce ne sono davvero tanti anche su Amazon.

Torre Montessoriana

Volendo per le amanti del fai da te è possibile creare una torre acquistando da Ikea una scaletta a due piedi e uno sgabello, fissandoli insieme ne verrà fuori un ottimo ed economico supporto.

Allora mamme siete pronte a far esplorare ai vostri cuccioli il magico mondo dei grandi?

bambini · EVENTI

Pasquetta allo Zoo di Napoli

Per tradizione il Lunedi di Pasquetta, il 22 aprile, si trascorre all’aria aperta, e come ogni anno, Lo Zoo Di Napoli, si prepara ad accogliere migliaia di persone, per godersi insieme una fantastica ricorrenza a contatto con la natura per scoprire gli animali e i loro segreti. Tutto ciò con delle semplici ed opportune regole, per rendere la giornata fantastica per tutti, compresi gli animali: ma andiamo per ordine, non si possono portare coriandoli e festoni, perché possono creare problemi se ingeriti dagli animali. Ai bambini saranno donati dei coriandoli speciali commestibili per gli animali.
Non si può dare da mangiare agli animali! Tutti gli animali del parco, per avere ottime condizioni di salute, seguono una precisa dieta e gli extra potrebbero compromettere il loro benessere. Bisogna ricordarsi di rispettare sempre gli animali, il vero centro della passione di keeper e veterinari.

Tutti gli operatori saranno impegnatissimi per l’intera giornata per garantire il massimo divertimento! Si attendono molti ospiti, quindi un po’ di pazienza e qualche sorriso li aiuterà ad offrire il meglio a tutti i presenti! L’ingresso B, su Via Labriola, sarà aperto ed è una risorsa ottima per guadagnare tempo velocizzando l’accesso! L’area pic-nic è aperta e adiacente allo chalet! Tutto attorno gli spazi di ristoro, da rispettare utilizzando la raccolta differenziata e non lasciando nulla sui tavoli, anche perché potrebbe far male ai pavoni e ai piccoli ospiti del parco. Per saltare la fila al botteghino si consiglia di acquistare online al link http://bit.ly/pasquettazoo, che permette l’accesso diretto al Parco. 

bambini

Carnevale 2019, tutti i giorni da tenere a mente

Ok è ufficialmente iniziato il countdown per il prossimo Carnevale.

Mi è arrivata voce che sia iniziato il Carnevale 🎉🎉🎉, la festa più amata dai più piccoli e anche da alcuni grandi come me.

Infatti, in questi giorni sono stati avvistati due tigrotti 🐯🐯 coccolosi sperduti nel bosco. ❤️❤️
Avevo già preso altri costumi diversi per le mie due bestie, ma alla fine non ho resistito a dei morbidosi caldi tutoni della @prenatal oltretutto in super offerta per il travestimento da tigrotti (fino a pochi giorni fa c’erano anche altri animali come scimmia, orso, zebra tutti al 50% di sconto, e per i possessori della vip card addirittura al 70%, come potevo resistere? Oltretutto avevo troppa voglia di vestirli uguali.)

Voi da cosa vestirete le vostre bestiole???

Il tempo ormai stringe, quindi fatevi sotto e date sfogo alla vostra fantasia.

Buon Carnevale 🎉🎊

Le date del Carnevale 2019:

  • giovedì grasso: 28 febbraio
  • martedì grasso: 5 marzo
  • mercoledì delle Ceneri: 6 marzo
  • ultimo giorno del Carnevale Ambrosiano: sabato 9 marzo
EVENTI

I giorni della Merla…miti e leggende di un inverno che sta per finire

In arrivo i Giorni della Merla (29, 30, 31 gennaio): per la tradizione popolare sarebbero considerati proprio questi i tre giorni più freddi dell’anno.

Ci sono diverse leggende in merito, ma tra tutte la mia preferita, quella che più mi affascina è quella della merla bianca.

Una merla dal bellissimo piumaggio bianco, era sempre strapazzata da gennaio, mese freddo e scuro, che non aspettava altro che lei uscisse dal nido in cerca di cibo, per scatenare freddo e gelo. Stufa delle continue persecuzioni, un anno la merla fece provviste che bastassero per un mese intero e poi si rinchiuse nel suo nido. Rimase lì, al riparo, per tutto il mese di gennaio, che all’epoca  durava ventotto giorni. Giunti all’ultimo giorno del mese, la merla, credendo di aver ingannato il perfido gennaio, sgusciò fuori dal nido e si mise a cantare per prenderlo in giro. Gennaio, furioso, se ne risentì e chiese tre giorni in prestito a febbraio. Avutoli in dono, scatenò bufere di neve, vento, gelo, pioggia. La merla si nascose allora in un camino e vi restò ben nascosta aspettando che la bufera passasse. Trascorsi i tre giorni e finita la bufera, la merla uscì dal camino, ma a causa della fuliggine, il suo bel piumaggio candido si era tutto annerito. Così rimase per sempre con le piume nere e da quel giorno tutti i merli nascono di colore scuro.

“Se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà mite; se invece sono caldi, la primavera arriverà in ritardo”. 

In questo caso secondo la tradizione bisogna tenere d’occhio le temperature degli ultimi tre giorni di gennaio per capire come sarà la primavera. È un bene che i giorni della merla siano freddi perché preannunciano una primavera mite, mentre se saranno caldi ecco che il rischio è di una primavera tardiva.

A seguire poi la Candelora. Quando vien la Candelora, de l’inverno semo fora; ma se piove o tira il vento, de l’inverno semo dentro”. È questo il noto detto popolare riferito invece al rituale della Candelora, introdotto dal patriarca di Roma Gelasio intorno all’anno 474 d.C., in sostituzione della cerimonia pagana dei Lupercali, dalla quale ha conservato qualche ispirazione procedurale.

Questo proverbio sta ad indicare che se il giorno della Candelora (il 2 febbraio) farà realmente freddo vorrà dire che la primavera arriverà presto, altrimenti bisognerà aspettare ancora un bel po’ prima di poter godere del sole primaverile.

bambini · TESTATI PER VOI

Bimbi asciutti e felici con i nuovi Huggies Ultra Comfort

I love my huggies ❤️❤️

BabyLele sta testando i nuovi Huggies ultra comfort.

Dopo Bimbo e Bimba, Huggies offre una gamma migliore per il comfort del tuo bambino: il Nuovo Unisex Huggies Ultra Comfort.

E dopo due settimane posso dire Prova ampiamente superata 💪🏻🔝💪🏻🔝 il suo sorriso post cambio pannolino la dice lunga😉 Huggies Ultra Comfort ha sicuramente ottenuto la sua approvazione ed anche la mia.

Io li uso da sempre, il mio primo figlio era allergico a qualsiasi pannolino solo con gli huggies unistar ho risolto ed ora ho provato gli ultrà confort con il secondo e mi sto trovando davvero benissimo perché assorbono ancora di più (l’unica pecca degli unistar era la tenuta notturna a volte non perfetta) invece ora con i #canaliattivihuggies il problema è davvero risolto, ed addio all’effetto mucchio tipico del pannolino notturno pieno pieno di pipì.

Huggies® conosce bene le esigenze dei bambini attivi: sono sempre alla scoperta di novità, esplorano il mondo, cercano l’avventura. Per loro, il benessere è avere la massima libertà di movimento.

Il pannolino è unisex decorato con i personaggi Disney Minnie e Topolino.

I canali attivi garantiscono la distribuzione del bagnato in modo più uniforme, donando 24 ore su 24 di comfort ai nostri bambini.

A prova di movimento insomma!

La banda elastica e la forma anatomica garantiscono un’ottima vestibilità, dando grande libertà di movimento.

Sono disponibili dalla taglia 3 alla 6 ed anche nella versione pacco scorta da 100 pannolini, così non rimarrete mai senza 😉.

Per acquistare il pacco scorta cliccaqui

EVENTI

Il circo di Moira Orfei festeggia a Napoli i 250 anni di storia delle arti circensi

Il Circo Tradizionale di Moira Orfei arriva a Napoli (precisamente le carovane circensi sosteranno al “Pareo Park”, nei pressi dell’uscita della tangenziale di Licola) per le festività natalizie. Monterà le tende in Città il 20 dicembre e rimarrà fino al 27 gennaio. In occasione della tappa napoletana presenterà il nuovo mirabolante show, tra clown, trapezisti, tigri, cammelli e caroselli equestri. Un ritorno caldeggiato e voluto dal pubblico campano, che lo scorso anno ha affollato il tendone più famoso d’Europa, tributando un grande successo alla certificata coppia del circo, Brigitta Boccoli e suo marito, il domatore tenebroso Stefano Orfei. In questa occasione la consorte non sarà presente in pista, ma rimarrà dietro le quinte nelle vesti di produttrice. La dolce Brigitta, infatti, ha selezionato assieme allo staff dirigenziale i migliori numeri internazionali possibili, componendo un cast di assoluto spessore. “Abbiamo organizzato uno spettacolo indimenticabile per i 250 anni del Circo! Eh sì, perché quest’anno il circo tradizionale festeggia un quarto di millennio – racconta Brigitta -.  La prima rappresentazione del circo, così come lo conosciamo oggi, avvenne a Londra nel 1768.  Per il mondo dello spettacolo è un vero privilegio poter celebrare l’arte della pista del tempo e nel tempo. Il circo è un patrimonio culturale che ci unisce tutti per un grande momento di spettacolo puro“.

Il Circo di Moira Orfei, il più amato dagli italiani, ha presentato da sempre spettacoli di altissimo livello, scandendo alcune tappe importanti nella storia del circo italiano, passando dall’estetica della grande attrazione dei primi anni ‘70, al colossale Circo sul Ghiaccio (con due piste, una ghiacciata ed una tradizionale); dallo spettacolo di rivista con Alighiero Noschese, alla scelta di attingere artisti dall’enorme serbatoio sovietico negli anni ‘80. Per arrivare infine alla produzione odierna, particolarmente attenta al ritmo, all’eleganza e all’organicità dello spettacolo. Insomma quello di Moira è il circo per antonomasia, ma sempre contemporaneo e connotato da una magica atmosfera: il divertimento è garantito!

Il calendario degli eventi ed i prezzi dei biglietti possono essere visualizzati su www.moiraorfei.it