EVENTI

Tutti pazzi per la piccola mobilità ad idrogeno

Domani, il consorzio pubblico-privato Atena effettuerà drive test per il pubblico delle biciclette, microcar e scooter alimentati ad idrogeno, nella giornata conclusiva della decima edizione del salone Energymed, dedicato alla mobilità sostenibile, efficienza energetica e fonti rinnovabili, in svolgimento alla Mostra d’Oltremare,Il distretto Alta Tecnologia, Energia Ambiente, presenta sistemi semplici, di piccola potenza alla portata di tutti, per la mobilità sostenibile che hanno la possibilità di essere ibridi con alimentazione ad idrogeno, ma anche sistemi elettrici di pedalata assistita come la HyBike. La prima bicicletta ibrida, elettrica a pedalata assistita, raggiunge percorrenze superiori a 120 km, grazie ad un sistema energetico innovativo con celle a combustibile alimentate ad idrogeno.

Le sue prestazioni così elevate sono irraggiungibili con le tradizionali batterie, ma con l’idrogeno, contenuto in cartucce a idruri consentono più di 1.000 cicli di ricarica e quindi percorrenze complessive superiori a 120.000 km. L’idrogeno può essere prodotto con un piccolo elettrolizzatore alimentato da un pannello fotovoltaico, rendendo tutta la filiera sostenibile.

Se non si ha voglia di pedalare allora è possibile provare HyScooter. Il primo motorino che monta una “power unit” innovativa ibrida che consente di limitare la potenza della cella a combustibile. Il sistema misto ibrido, elettrico ed a idrogeno, permette altresì di ridurre i costi della cella a combustibile, ovvero del componente più gravoso, in termini economici, di tutto il sistema. HyScooter può viaggiare a circa 45 km/h per oltre 100 km, in condizioni di normale utilizzo: terreno pianeggiante, velocità di crociera, peso conducente 70 kg. Le ricariche, distribuite da appositi dispenser di cartucce a idrogeno intercambiabili, consentiranno di avere sempre e ovunque la possibilità di ricarica a utenti privati o sistemi di bike/car sharing. ipotizzando una rete di distribuzione che sarà realizzata a breve, addirittura nei centri commerciali.
Infine, per avere l’emozione di guidare una biga elettrica, ecco HyBiga, un veicolo che riesce a trainare carrelli con carichi fino a 2.000 kg per brevi periodi e 800 kg per un’intera giornata di lavoro. L’idrogeno può essere prodotto con un piccolo elettrolizzatore alimentato da un pannello fotovoltaico, rendendo tutta la filiera sostenibile sia dal punto di vista energetico che ambientale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...