salute

Allergie rare, tutto un mondo da scoprire. LTP un oscuro nemico.

allergia-frutta_1425911688In Italia spesso quando si parla di allergia si sottovaluta il reale problema. Quante volte ad una affermazione tipica: Scusa non posso mangiarlo sono allergico! Avrete sentito rispondere: Ma dai che sara mai??? Mica si muore. Oppure ma non ti fissare o ma dai, è solo l’ansia.

E in quante altre occasioni al bar o al ristorante mi sono ritrovata a dover raccomandare di evitare la contaminazione! Che parola contaminazione! peggio che parlare di quantistica nucleare. Nell’ultimo anno in 2 casi mi sono ritrovata a magiare alimenti ufficialmente free, che invece erano contaminati da allergeni (vedi nelle gelaterie, l’utilizzo promiscuo degli utensili di recente ho preso un gelato alla stracciatella segnalando di essere allergica alla frutta secca, eppure alla fine mi sono ritrovata della nocciola nel gelato e non ero nell’ultima bettola d’Italia, anzi) e di conseguenza cortisone d’urgenza, perchè io il mio kit salvavita l’ho sempre in borsa.  (Se vi va leggete pure LE 10 REGOLE D’ORO DELLA MAMMA DI UN BIMBO ALLERGICO).

Beh ecco il problema, di allergia SI MUORE!!!!

downloadTra le più infami e limitanti e certamente meno conosciute c’è l’allergia alla proteina LTP.

Io purtroppo la conosco bene, mio figlio c’è nato, e fin dai primi giorni dello svezzamento abbiamo imparato a convivere con questa croce, anche se non da subito, in quanto ci sono voluti mesi per identificare l’oscuro nemico. Aveva spesso problemi gastrointestinali (vomito e diarrea), era pallido, non prendeva peso. In alcuni casi è andato in shock anafilattico e di corsa in ospedale tra adreanlina e cortisone.

Abbiamo fatto qualsiasi indagine possibile, a partire dalla celiachia. Abbiamo visto molti medici, molti specialisti, abbiamo girato quasi tutti gli ospedali della nostra città.

Molti sono i medici che non conoscono questo tipo di allergia, e molti sono quelli che la sottovalutano.  Servono analisi specifiche per individuarla e una diagnosi attenta di un allergologo. Quante volte mi sono sentita dire, ma è impossibile essere allergici a tutta la frutta e la verdura, oltretutto ad 1 anno di vita!!!

Eppure eccoci qua! E allora e bene dare una mano a chi come noi vive lo stesso problema e non conosce l’infame nemico.

allergiefrutta-590x442Le Lipid Transfer Protein (LTP) , originariamente così denominate per la loro capacità di trasferire fosfolipidi tra vescicole e membrane, possono suddividersi in due tipi : quelle specifiche per determinate classi di fosfolipidi, e quelle che sono in grado di veicolare varie classi di lipidi, chiamate  nonspecific LTPs (nsLTPs).
A seconda del loro peso molecolare  vengono classificate 2 sottofamiglie, la nsLTP1 con 9 kDa e la nsLTP2 con 7 kDa.
Gli allergeni riferibili alle LTP sono allergeni molto stabili e resistenti alla cottura  e  alle proteasi digestive come la pepsina. Per la loro localizzazione, si ha una maggiore allergenicità nella buccia rispetto alla polpa, e per la pesca ad es. la peluria della buccia ne contiene molto di più rispetto alla buccia stessa. E’ stato dimostrato come l’eliminazione della peluria della pesca attraverso i trattamenti effettuati prima della commercializzazione da parte dei paesi mediterranei produttori nei mercati lontani es. Nord-Europei , diminuisce l’allergenicità della pesca stessa.

Gli epitopi delle LTP sono tre, distribuiti alla superficie di queste proteine. L’epitopo 2 possiede una sequenza conservata in tutte le LTP della frutta, responsabile di numerose reazioni crociate. Omologia di sequenze (dal 30 al 65 %)  sono presenti nei semi, foglie  (lattuga) e tuberi e per questo vengono considerate come pan-allergeni.

La loro resistenza alle proteasi digestive spiega come possano essere agenti sensibilizzanti primari attraverso la via orale e la susseguente induzione di gravi reazioni sistemiche, mentre la stabilità termica (anche ai processi di conservazione alimentare) rende ragione della loro allergenicità nelle bevande e negli alimenti che vengono sottoposti a processi industriali (es. succhi di frutta, birra, vino, nocciole e arachidi).

frutta-e-verdura-felicitaLtp (Proteine di trasporto dei lipidi). Queste sono molecole site, in genere, al di sotto della buccia di determinati tipi di frutta e svolgono la funzione di difesa contro i patogeni delle piante. Sono presenti anche nei semi, nei cereali e nei vegetali. Gli allergeni riferibili alle Ltp sono stabili e resistenti alla cottura, alle lavorazioni industriali e alle proteasi digestive. Tra gli alimenti che figurano come principali fonti allergiche: kiwi, scalogno, cipolla, sedano, frutta secca (arachide, nocciola, noce, mandorla), asparago, broccoli, cavolfiore, castagna, limone, mandarino, arancio, carota, ananas, carota, fragola, girasole, orzo, lattuga, lenticchie, pomodoro, mela, gelso, banana, prezzemolo, fagiolo, albicocca, ciliegia, susina, pesca, melograno, pera, rosa, lampone, senape, frumento, farro, mirtillo, uva, granoturco.

I due momenti fondamenti della gestione dell’Allergia Alimentare consistono, di fatto, nei seguenti punti:

•1)      Evitare l’ingestione degli alimenti contenenti gli allergeni sensibilizzanti;

•2)     Riconoscere ed iniziare precocemente il trattamento delle reazioni allergiche dovute all’ingestione accidentale degli allergeni.

Altra regole base:

  • Leggere attentamente le “etichette”
  • Attenzione alle “contaminazioni”

Ltp non è riconosciuta dalla legislazione italiana come “malattia rara”, secondo la definizione dell’Istituto Superiore di Sanità. Assume tale denominazione quella patologia che non prevale nella popolazione più di 5 persone su 10.000 abitanti, una percentuale ben al di sotto di quanto è possibile calcolare per l’allergia alle Ltp in base ai dati pubblicati dal Ministero della Salute. Tale allergia alimentare, inoltre, non ha conseguito la diagnosi di patologia cronica invalidante.

La gravità della patologia varia a seconda dell’intensità dei sintomi manifestati che possono andare dalla ‘semplice’ orticaria fino allo Shock Anafilattico.

Non sarà una malattia rara, ma senza ombra di dubbio è una MALATTIA invalidante, almeno nel nostro caso. Malattia come già detto sottovalutata dal sistema sanitario e che meriterebbe più considerazione, anche in virtù del fatto che ci sono soggetti che tollerano alcuni di questi alimenti sottoelencati, ma altri che non possono assumere nessuno di questi alimenti rendendo davvero complicata la propria esistenza .

PRINCIPALI FONTI ALLERGENICHE (da www.allergome.org)

     
NOME                             FONTE Via di sensibilizzazione
Act c 10

nsLTP1

Actidinia chinensis

Gold kiwi – Kiwi

Ingestione

 

Act d 10

nsLTP1

Actidinia deliciosa

Green kiwi –  Kiwi verde

Ingestione
All a 3

LTP

Allium escalonicum

Shallot – Scalogno

Ingestione
All c 3

LTP

Allium cepa

Onion –  Cipolla

Ingestione
Amb a 6

LTP

Ambrosia artemisiifolia

Short ragweed –  Ambrosia

Inalazione

 

Api g 2

LTP

Apium graveolens

Celery –  Sedano

Ingestione
Ara h 9

LTP

Arachis hypogea

Peanut – Arachide

Ingestione
Ara t 3

LTP

Arabidopsis thaliana

Mouse-ear cress –  Arabetta, Arabide comune

Inalazione
Art v 3

nsLTP1

Artemisia vulgaris

Mugwort – Assenzio selvatico

Inalazione
Aspa o 1

LTP

Asparagus officinalis

Asparagus – Asparago

Contatto

Inalazione

Ingestione

Bra o 3

LTP

Brassica oleracea

Cabbage  – Broccoli Cavolfiore

Ingestione
Bra r 3

LTP

Brassica rapa

Turnip –  Colza

Inalazione

 

Can s 3

LTP

Cannabis sativa

Marijuana, Canapa indiana

Inalazione
Can s 8

LTP

Castanea sativa

Chestnut –  Castagna

Ingestione
Cit l 3

LTP

Citrus limon

Lemon –  Limone

Ingestione
Cit r 3

LTP

Citrus nobilis o Citrus reticulata

Mandarin –  Mandarino

Ingestione
Cit s 3

LTP

Citrus sinesis

Sweet orange – Arancio

Ingestione
Cor a 8

LTP

Corylus avellana

Hazel –  Nocciola

Ingestione
Cot l 3

LTP

Cotoneaster lacteus

Milkflower cotoneaster – cotonastro

Contatto

 

Cro s 3

LTP

Crocus sativus

Saffron crocus – Zafferano

Inalazione
Cry j LTP

LTP

Cryptomeria japonica

Japanese cedar –  Cedro o cipresso giapponese

Inalazione
Dau c 3

LTP

Daucus carota

Carrot –  Carota

Ingestione
Fra a 3

LTP

Fragraria ananassa

Strawberry –  Fragola

Ingestione
Hel a 3

LTP

Helianthus annuus

Sunflower – Girasole

Ingestione
Hev b 12

LTP

Hevea brasiliensis

Para rubberr tree –  Albero della gomma

Contatto

Inalazione

Hor v 14

LTP

Hordeum sativum o vulgare

Barley – Orzo

Ingestione
Jug r 3

LTP

Juglans regia

Walnut –  Noce

Ingestione
Lac s 1

LTP

Lactuca sativa

Garden lettuce –  Lattuga

Ingestione
Len c 3

LTP

Lens culinaris

Lentil –  Lenticchie

Ingestione

Lyc e 3

LTP

Lycopersicon esculentum

Tomato – Pomodoro

Ingestione
Mal d 3

LTP

Malus domestica

Apple –  Mela

Ingestione
Mor n 3

LTP

Morus nigra

Black Mulberry –  Gelso nero

Ingestione
Mus a 3

LTP

Musa acuminata

Banana –  Banana

Ingestione
Ole e 7

LTP

Olea europae

Olive tree –  Olivo

Inalazione
Ory s 14

LTP

Oryza sativa

Rice –  Riso

Inalazione
Par j 1

nsLTP1

Parietaria judaica

Spreading pellitory –  Erba muraiola

Inalazione
Par j 2

nsLTP2

Parietaria judaica

Spreading pellitory –  Erba muraiola

Inlazione
Par m 1

LTP

Parietaria Mauritanica

Pellitory –  Parietaria spp

Inalazione
Par o 1

LTP

Parietaria officinalis

Pellitory – Erba vetriola

Inalazione
Pet c 3

LTP

Petroselinum crispum

Parsley –  Prezzemolo

Ingestione
Pha v 3

PLT

Phaseolus vulgaris

Kidney bean – Fagiolo

Ingestione
Pla a 3

LTP

Platanus acerifolia

London plane tree –  Platano

Inalazione
Pla or 3

nsLTP1

Platanus orientalis

Oriental planetree – Platano orientale

Inalazione
Pru  ar 3

nsLTP1

Prunus armeniaca

Apricot –  Albicocca

Ingestione
Pru av 3

LTP

Prunus avium

Sweet cherry –  Ciliegia

Ingestione
Pru d 3

nsLTP1

Prunus domestica

European plum – Susina

Ingestione
Pru du 3

LTP

Prunus dulcis o amygdalus

Almond –  Mandorla

Ingestione
Pru p 3

nsLTP1

Prunus persica

Peach – Pesca

Ingestione
Pun g 1

nsLTP1

Punica granatum

Pomegranate –  Melograno

Ingestione
Pyr c 3

PLT

Pyrus communis

Pear – Pera

Ingestione
Ros s 3

LTP

Rosa rugosa

Rose –  Rosa

Ingestione
Rub i 3

LTP

Rubus idaeus

Raspberry –  Lampone

Ingestione
Sin a 3

LTP

Sinapis alba

White mustard – senape bianca

Ingestione
Tri a 14

LTP

Triticum aestivum

Wheat – Frumento

Ingestione
Tri a LPT2

nsLTP2

Triticum aestivum

Wheat – Frumento

Ingestione
Tri s 14

LTP

Triticum spelta

Spelt –  Farro

Ingestione
Tri td 14

LTP

Triticum turgidum ssp durum

Durum wheat – Frumento (Grano duro)

Ingestione
Vac m 3

LTP

Vaccinium myrtillus

Myrtle blueberry –  Mirtillo nero

Ingestione
Vit v 1

LTP

Vitis vinifera

Grape – Uva

Ingestione
Zea m 14

LTP

Zea mays

Corn –  Granoturco

Ingestione

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...