salute

Scarpe in casa?No grazie. 10 buoni motivi per girare scalzi in casa

toglietevi-le-scarpe-prima-di-entrare-1024x768

Oggi ho voglia di scrivere di un tema spinoso: LE SCARPE IN CASA!

Sinceramente NO GRAZIE!

Chi frequenta casa mia, lo sa! Con le scarpe oltre il corridoio non si entra.

Lo so che è fastidioso, ma vi spiego in 10 passi perchè sia fondamentale recuperare questa tradizione giapponese, che milioni di persone seguono ogni giorno.

Basta togliere le calzature prima di entrare in casa, lasciandole vicino alla porta o in uno spazio adibito a questo. Io ho una piccola cassettiera per le scarpe del quotidiano.

Giuro non sono pazza, o almeno non così tanto. La mia è una scelta dettata da un esigenza medica, ovvero cercare di salvaguardare al meglio la salute di mio figlio e anche la mia ovviamente.

Per comprendere i benefici di questa scelta, basterebbe pensare che per strada, le scarpe entrano in contatto con moltissimi microorganismi danneggiato la salute e l’igiene della casa e delle persone che ci abitano.

togliersi_scarpe_casa

Le scarpe sono l’indumento che più raccoglie sporcizia dalla strada.

Togliersi le scarpe quando si entra in casa è una buona abitudine per mantenere pulita la casa.

Risparmiando così in detersivo e pulizie domestiche.

2) Salute

Togliersi le scarpe quando si entra in casa e camminare scalzi per un po’ di tempo aiuta i muscoli a mantenersi più forti.

3) Batteri

Sotto le scarpe possono raccogliersi fino a 400 mila batteri.

Studi scientifici hanno dimostrato che le scarpe trasportano in casa batteri pericolosissimi, tra tutti quelli che causano POLMONITE, MENINGITE e OTITE.

Generalmente l’organismo combatte i batteri grazie al suo sistema immunitario, ma quando esso è sotto attacco, come quando si è malati o convalescenti, una maggiore pulizia domestica riduce il rischio di aggravare problemi di salute in corso.

Le scarpe catturano, ogni giorno, migliaia di batteri e microorganismi, che possono provocare potenziali malattie, in special modo quando il sistema immunitario è più debole.  La quantità di batteri che interessa le scarpe è, addirittura, maggiore a quella del water. Secondo uno studio del 2008 – condotto dall’Università dell’Arizona – in due settimane di utilizzo, le scarpe possono accumulare circa 420 mila batteri nella loro parte esteriore, di cui il 96% coliformi: di tutti i batteri presenti, poi, il 27% appartenevano alla specie E. Coli – ovvero quei microorganismi che popolano l’intestino sia degli esseri umani che degli animali – e un’ingente quantità di Klebsiella Pneumoniae e di Serratia Marcescens.

4) Usura

Oltre alla sporcizia e alla carica batterica, utilizzare le calzature in casa aumenta l’usura di tappeti e pavimenti, mettendo anche a rischio con tacchi, zoccoli e similari pavimentazioni particolari come parquet e marmo pregiato

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa è un rimedio per far durare di più i nostri pavimenti e le nostre tappezzerie.

5) Rispetto

Se abitate in piani elevati, togliersi le scarpe quando si entra in casa è segno di rispetto dei nostri vicini, evitando rumori inutili e quindi anche dissapori condominiali.

2a27ba091126c5944bcaf5216a742cce_800x4206) Rispetto per il denaro

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa non solo è segno di rispetto per i vicini, per la persona che ha pulito, ma anche per il valore del proprio denaro. Infatti evitando di utilizzare le scarpe in casa, ci sarà un minor consumo delle stesse e quindi dureranno più a lungo.

7) Esempio per i più piccoli

Se invece non si hanno vicini ai piani inferiori, ma bambini in casa, togliersi le scarpe prima di entrare dà il buon esempio ai più piccoli, che potrebbero in altre situazioni trovarsi in case invece abitate da coinquilini più esigenti.

Le scarpe, soprattutto quelle belle, che sono anche le più scomode, costringono il piede all’immobilità, al calore, ad appoggiare su piani rigidi.

8) Sostanze nocive

Uno studio dell’ Environmental Protection Agency (EPA) ha evidenziato che sotto le scarpe si raccolgono non solo sporcizia, ma anche sostanze tossiche come erbicidi, addirittura in quantità maggiori che non su frutta e verdura trattate.

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa evita di portare nelle nostre abitazioni residui potenzialmente dannosi alla nostra salute.

9) Piedi Piatti

Alcuni studi hanno evidenziato che i bambini che camminano scalzi sono sottoposti a minore rischio di piedi piatti, il mio pediatra da sempre ha sostenuto il valore del camminare scalzo in casa.

In più stare a piedi nudi dà una sensazione di libertà e benessere, per cui togliersi le scarpe quando si sta a casa è comunque un beneficio per la nostra salute.

10) Comodità

Ma la cosa più bella a fine giornata,dopo una lunga giornata fuori casa magari con un bel tacco 12, non è forse quella di arrivare in casa e togliersi le scarpe per indossare un paio di comodissime pantofole?

Quindi via libera a pantofole e calzini antiscivolo, con piedi liberi e felici.

Una sorta di liberazione dalle costrizioni e dallo stress giornaliero.

Che ne dite vi ho convinto???

Approfittiamo degli ultimi giorni di saldi e facciamo scorte di calzini antiscivolo, comodi, caldi e lavabili quotidianamente in lavatrice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...