EVENTI

Spiderman e la SuperPipì: nuove avventure di Vickyvictor con DryNites

img_8284Mio figlio 3 anni e mezzo beve due litri di latte al giorno, di cui 1 litro la sera prima di dormire, quindi la notte non riesce a trattenere la sua super pipi. Ho provato diverse soluzioni ma ogni volta mi ritrovavo con il letto umido e il pigiamino bagnato. Un vero strazio. Immaginatemi alle 2 di notte con gli occhi chiusi cambiare un bambino urlante e velocemente allestire un nuovo letto! Non ve lo dico nemmeno!

Recentemente ho avuto il piacere di provare drynites.

Le mutandine usa e getta DryNites® sono pensate per offrire ai bambini che stanno diventando grandi la garanzia di una notte asciutta e serena.

Come? Grazie al loro strato superassorbente, alle loro morbide fasce laterali superelastiche e ai materiali studiati appositamente per renderle comode e discrete, in tutto e per tutto simili alle vere mutandine.

Si trovano sia per bimbo che per bimba, dai 3 ai 15 anni a partire dai 16 kg di peso.

pants-spider-man1Le Mutandine sono decorate con i bellissimi personaggi Marvel© e Disney©. Spiderman per lui e Frozen per lei!

Le sto usando già da una settimana è al momento è l’unica mutandina assorbente che davvero mi lascia il bambino asciutto. Inoltre le mutandine sono pratiche nella mobilità (a volte la notte si riesce a svegliare e va in bagno da solo e con questo tipo di mutandina non ha problemi) e sono anche molto divertenti esteticamente con Spiderman (uno dei suoi supereroi preferiti) rendendo piacevole a mio figlio e immagino a tutti i maschietti l’utilizzo.immagine Lui non ama usare il pannolino perchè si sente già grande ma con l’aiuto di Spiderman è tutto più semplice. img_8281Inoltre le barriere laterali non fanno fuoriuscire nulla nemmeno in caso di maggiori movimenti (a volte mi capitava che causa prurito la mutandina si spostasse e di conseguenza catastrofe). Sono morbide e confortevoli, non lasciano segni e non irritano la pelle (anche la sua che è super delicata).
Al momento posso dire che davvero sono una rivoluzione nel mercato, nettamente superiore rispetto ai competitor, e sopratutto sono la mia soluzione ai problemi notturni.

Una protezione imbattibile per le sue notti asciutte.

Sono molti i bambini che soffrono di questo problema, molti sono anche più grandi del mio e per un genitore non è facile gestire la situazione sia praticamente che emotivamente. La realtà è che capita che i bambini bagnino il letto durante la notte.

Si tratta di una situazione molto più frequente di quanto i genitori possano immaginare che, fino ai 5 anni, non dovrebbe destare allarmismo o preoccupazione nelle famiglie.

img_8283Spesso, infatti, si tratta solo di un ritardo di maturazione nella capacità di trattenere le urine che tende spontaneamente a risolversi con lo sviluppo. Quindi se il vostro bambino fa pipì a letto non è una tragedia! La pipì a letto è una normale fase della crescita e non siete soli. Dite a vostro figlio chiaramente che non è colpa sua!

 

Il sito di #drynites ha uno spazio molto interessante e ben approfondito sull’argomento.

Pipì a letto: Qual è la causa?

Nessun bambino bagna il letto di proposito, e non lo fa per pigrizia o capriccio. Ciò non significa neanche che i bambini abbiano problemi emotivi, comportamentali o di apprendimento. Perché quindi si verifica questo disagio? Con ogni probabilità la causa sarà una delle seguenti.

Familiarità

Potrà sorprendere che spesso la pipì a letto è ereditaria. Se uno dei genitori da
bambino bagnava il letto c’è un 40% di probabilità che anche il figlio lo farà. E se
entrambi i genitori avevano il disagio le probabilità salgono al 70%.

Messaggi dalla vescica al cervello

Quando il cervello non risponde al segnale di vescica piena non induce il risveglio
in modo tale che il bambino possa andare in bagno. E’ una connessione non
ancora sviluppata. Nessun disagio, comunque, poichè in futuro lo sarà.

Vesciche piccole

Alcuni bambini hanno una bassa capacità di vescica di giorno, così che di notte la
vescica tende a svuotarsi non appena raggiunge il massimo di riempimento.
Potete aiutare il bambino ad aumentare la capacità diurna allungando l’intervallo tra due svuotamenti successivi, in modo che anche di notte il periodo di
trattenimento possa aumentare.

Pochi ormoni

Quando ci addormentiamo, la ghiandola pituitaria secerne un ormone
antidiuretico (ADH) che rallenta la produzione di urina nei reni in modo da non
farci svegliare per urinare. Alcuni bambini si trovano semplicemente in
una fase in cui la produzione di questo ormone è troppo bassa, col risultato che bagnano il letto.

Sonno pesante

Spesso i bambini incontinenti hanno un ‘sonno pesante’ che impedisce loro di
svegliarsi quando arriva lo stimolo urinario o come un medico spiega ai piccoli
pazienti: “Una parte del tuo cervello dovrebbe rimanere sveglio mentre stai
dormendo in modo da dirti di andare in bagno, ma per ora questo non si sta
verificando con te”. A volte i medici consigliano dei rimedi che controllino il sonno
(es. una sveglia che entra in funzione in presenza di umidità).

“Non è colpa di nessuno…”

Tutti questi fattori possono spiegare perché il vostro bambino fa la pipì a letto.
Non è colpa di nessuno. Per ora queste cose sono oltre il controllo del bambino , ma con il vostro supporto, incoraggiamento, pazienza e, se necessario,trattamento per enuresi, le notti asciutte non saranno un miraggio.

COME FUNZIONA LA VESCICA

I reni filtrano il sangue depurandolo dall’acqua in eccesso e dagli scarti che,
attraverso due canali, detti ureteri, raggiungono la vescica; la sua tipica forma a
palloncino le permette, due funzioni, trattenere l’urina e di espellerla attraverso un
altro tubo, detto uretra.

I SISTEMI CHE REGOLANO LA PIPÌ

Durante la notte intervengono due sistemi di regolazione della pipì, l’ormone
antidiuretico ADH, che ne modera la produzione ed i segnali che una vescica piena
invia al cervello per indurre il risveglio del bambino. In alcuni bambini questi due
sistemi sono in via di sviluppo
e non ancora efficienti per cui rappresentano le
principali cause della pipì a letto.

Cosa puoi fare ogni giorno

La pipì a letto è un problema per i genitori oltre che per il bambino che ne è affetto e può mettere a dura prova la pazienza dei genitori più calmi, specialmente se pensate che state facendo tutto il possibile per aiutare il bambino. E’ normale che i bimbi che riescono a controllarsi durante il giorno possano bagnarsi di notte fino ai 6 o 7 anni di età.

Per aiutare voi e il vostro bambino ad affrontare positivamente il problema della pipì a letto e garantirvi notti più asciutte vi riportiamo alcune regole.

UNA SANA ROUTINE

Creare una routine sempre uguale e tranquilla può togliere molte preoccupazioni!

UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE

Alcuni alimenti come i latticini, i formaggi e le uova andrebbero evitati la sera perchè promuovono la pipì durante la notte.

PREPARATI CON DRYNITES®

Pigiami e lenzuola di scorta oltre a salviette e un paio di DryNites® a portata di mano!

IN CONTATTO CON GLI ALTRI

Molte famiglie stanno passando quello che state passando voi. Parlane con loro!

RIMANI IN CONTATTO CON UN MEDICO

In alcuni casi l’enuresi può avere cause patologiche: non aver timore di parlarne con un medico.

REGISTRA I SUOI PROGRESSI

Aiuta tuo figlio nella sua avventura, compila un diario delle sue attività.

E con questo buona notte a tutti!!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...